Rilastil Gravidanza utilizza la tecnologia dei Cookies - tecnici e di terze parti - per offrire la migliore esperienza Web possibile. La navigazione su gravidanza.rilastil.it prevede il consenso spontaneo all'accettazione dei termini e delle condizioni previste.
Per ulteriori dettagli consulta l'apposita pagina.

e scopri i contenuti che ti abbiamo dedicato!

Sport in gravidanza, ecco quelli che fanno meglio alle future mamme

Sport in gravidanza, ecco quali fanno meglio alle future mamme

Oramai è dimostrato che l’attività fisica in gravidanza migliori lo stato di salute della mamma e del nascituro, come ha recentemente confermato l’importante Agenzia del Dipartimento della Salute Americano (NIH). Il beneficio dell’attività fisica sulla salute di mamma e figlio, si ottiene con 150 minuti a settimana di moderata attività aerobica, cioè 30 min al giorno, per almeno 5 giorni a settimana, precisa il comunicato. Se avevi l’abitudine di praticare sport prima di rimanere in...

Oramai è dimostrato che l’attività fisica in gravidanza migliori lo stato di salute della mamma e del nascituro, come ha recentemente confermato l’importante Agenzia del Dipartimento della Salute Americano (NIH).
Il beneficio dell’attività fisica sulla salute di mamma e figlio, si ottiene con 150 minuti a settimana di moderata attività aerobica, cioè 30 min al giorno, per almeno 5 giorni a settimana, precisa il comunicato.
Se avevi l’abitudine di praticare sport prima di rimanere incinta, puoi chiedere al tuo medico di fiducia se ti sarà possibile continuare con la stessa attività o se invece sarà preferibile orientarsi verso uno sport più adatto alla gravidanza. In generale, in questi nove mesi i medici sconsigliano gli sport estremi o che prevedano scontri fisici o sobbalzi eccessivi: è il caso di body building, boxe, equitazione, arti marziali, paracadutismo, lotta libera, sport motoristici, immersioni con respiratori.
Se non avevi l’abitudine di praticare attività fisica, la gravidanza è un ottimo momento per iniziare un piccolo allenamento. I benefici maggiori si ottengono con una camminata veloce di mezz’ora al giorno che attiva la circolazione delle gambe, potenzia gli addominali e stimola l’attività respiratoria. La tenuta adatta per una passeggiata di questo tipo prevede delle calzature comode e non rasoterra, abbigliamento in cotone e traspirante, uno zainetto che contenga dell’acqua a temperatura ambiente per idratarci dopo l’esercizio.
Passeggiate a parte, gli sport che risultano più indicati nei mesi della gravidanza sono il nuoto, la ginnastica dolce e lo yoga.
Il nuoto e la ginnastica in acqua portano molti benefici alle future mamme: sollecitano i principali gruppi muscolari, proteggono giunture e legamenti, allenano la respirazione e restituiscono vantaggi sul piano psicologico. Il nuoto è consigliato a chi ha già dimestichezza con l’acqua, stile libero e rana sono gli stili che portano più benefici alle future mamme.
La ginnastica dolce, anche in acqua, è un’ottima pratica sportiva in gravidanza poiché da un lato tonifica i muscoli, con specifici vantaggi per gli arti inferiori, il bacino e l’addome, dall’altro migliora la flessibilità articolare e permette alle future mamme di rilassarsi, imparando metodi di respirazioni che saranno utili per il parto ma anche come tecniche di rilassamento durante la gestazione.
Lo yoga, contribuendo all’allungamento della colonna vertebrale, sarà d’aiuto per le mamme in dolce attesa che soffrono di mal di schiena, migliora la postura e contribuisce ad allenare il pavimento pelvico e la respirazione. Se unito a pratiche di meditazione, lo yoga può aiutare la gestante a diventare consapevole dell’unicità dell’esperienza della gravidanza e della bellezza dell’ascolto di se stesse e del proprio corpo, in libertà e profondità, nella piena accettazione dei cambiamenti.

Continua a leggere
Sport in gravidanza, ecco quali fanno meglio alle future mamme
Torna agli articoli delle altre tematiche