Rilastil Gravidanza utilizza la tecnologia dei Cookies - tecnici e di terze parti - per offrire la migliore esperienza Web possibile. La navigazione su gravidanza.rilastil.it prevede il consenso spontaneo all'accettazione dei termini e delle condizioni previste.
Per ulteriori dettagli consulta l'apposita pagina.

e scopri i contenuti che ti abbiamo dedicato!

Il futuro papà, come coinvolgerlo passo dopo passo

Il futuro papà, come coinvolgerlo passo dopo passo

Sebbene il ruolo del futuro papà sia molto diverso da quello della donna durante la gravidanza, non significa che sia meno importante, anzi. Può capitare che l’uomo possa sentirsi in disparte, che guardi i cambiamenti nel corpo e negli umori della donna con meraviglia e incredulità, che non sappia bene come rendersi utile o come esternare le sue emozioni. Il primo passo per coinvolgerlo mese dopo mese è quello di costruire uno spazio di dialogo privilegiato all’interno della coppia: se ...

Sebbene il ruolo del futuro papà sia molto diverso da quello della donna durante la gravidanza, non significa che sia meno importante, anzi. Può capitare che l’uomo possa sentirsi in disparte, che guardi i cambiamenti nel corpo e negli umori della donna con meraviglia e incredulità, che non sappia bene come rendersi utile o come esternare le sue emozioni.
Il primo passo per coinvolgerlo mese dopo mese è quello di costruire uno spazio di dialogo privilegiato all’interno della coppia: se ci mettiamo in gioco per prime, raccontando cosa stiamo provando, cosa ci fa paura, quali sono i nostri desideri per il futuro, creeremo una bolla protetta in cui anche il nostro partner si sentirà al sicuro e potrà raccontarci come sta vivendo questo periodo.
Se il lavoro glielo consente, possiamo chiedere al futuro papà di accompagnarci alle visite di controllo, alle ecografie, di essere presente agli incontri con il ginecologo, mettendolo in una condizione di agio e invitandolo a porre domande agli specialisti e a chiarire i suoi dubbi.
Cerchiamo di coinvolgerlo nelle piccole scoperte che riguardano la gravidanza, leggendo insieme un libro sull’argomento o storie di chi ha affrontato la gestazione prima di noi.
Può essere molto utile creare una ritualità legata ai gesti e mano a mano che i mesi passano possiamo cercare sempre un momento in cui creare un dialogo tra noi, il nostro partner e il nostro bambino: quando sentiamo muovere il piccolo dentro di noi posizioniamo la mano del futuro papà sulla pancia, anche per qualche minuto, sarà un momento di condivisione unico!
Non trascuriamo le nostre consuetudini di coppia che precedevano la notizia della gravidanza, le uscite con gli amici, il cinema, il teatro, un concerto, una passeggiata nella natura. Coinvolgiamo il nostro partner anche nelle scelte più frivole e divertenti che riguardano la gravidanza come le opzioni per gli arredi della cameretta, del corredino, degli accessori utili per il bambino, e naturalmente in quelle importanti come la scelta del nome.
Non trascuriamo i momenti di intimità, di coccole e tenerezza, che aiuteranno anche voi a sentirvi più sicure, protette e amate in questo periodo di cambiamenti.
Se ve la sentite e vi può far piacere, potete coinvolgere il vostro partner anche nel parto, chiedendogli di frequentare un corso con voi e di assistere al parto, e se lo deciderete, potrà anche tagliare il cordone ombelicale!

Continua a leggere
Il futuro papà, come coinvolgerlo passo dopo passo
Torna agli articoli delle altre tematiche