Rilastil Gravidanza utilizza la tecnologia dei Cookies - tecnici e di terze parti - per offrire la migliore esperienza Web possibile. La navigazione su gravidanza.rilastil.it prevede il consenso spontaneo all'accettazione dei termini e delle condizioni previste.
Per ulteriori dettagli consulta l'apposita pagina.

e scopri i contenuti che ti abbiamo dedicato!

Maschio o femmina? Il significato dei nomi per lui e per lei

Maschio o femmina? Il significato dei nomi per lui e per lei

Scegliere il nome del nostro bambino non è un’impresa semplice. Da quando abbiamo scoperto il sesso del nascituro avremo cambiato più e più volte opinione su quale potrebbe essere il nome giusto da affidargli. In effetti, nostro figlio o nostra figlia porterà quel nome per tutta vita, dobbiamo quindi pensare a qualcosa di originale ma semplice, che metta d’accordo noi e il nostro partner, ma spesso anche la famiglia.Le regole d’oro La legge italiana vieta l’attribuzione di nomi ridic...

Scegliere il nome del nostro bambino non è un’impresa semplice. Da quando abbiamo scoperto il sesso del nascituro avremo cambiato più e più volte opinione su quale potrebbe essere il nome giusto da affidargli. In effetti, nostro figlio o nostra figlia porterà quel nome per tutta vita, dobbiamo quindi pensare a qualcosa di originale ma semplice, che metta d’accordo noi e il nostro partner, ma spesso anche la famiglia.


Le regole d’oro
La legge italiana vieta l’attribuzione di nomi ridicoli o offensivi, fonte di discredito per chi li porterà, nomi di personaggi storici o della fantasia connotati negativamente (Hitler, Gambadilegno, per fare qualche esempio). In Italia è proibito scegliere più di tre nomi per ogni essere umano, affidare a un maschio il nome di una femmina e viceversa (Andrea è oramai consentito anche per le ragazze e Maria come secondo nome per i maschietti) o il nome dei genitori, ammesso solo in forma composta (se la mamma si chiama Anna, la figlia potrà chiamarsi Annamaria o Annachiara).


Come scegliere
La scelta dovrà cadere ovviamente su un nome che ci piace, per questo è importante coinvolgere il nostro partner e decidere insieme. Dobbiamo pensare che il nome verso cui ci orienteremo dovrà abbinarsi al cognome, per cui meglio evitare giochi di parole o cacofonie, optando per abbinamenti armoniosi. Una buona idea potrebbe essere quella di avvicinare nomi brevi a cognomi lunghi e viceversa.


Qual è il nome giusto?
Se rispettate le regole del buon gusto, siete già a buon punto. Sappiate che non esiste un nome più adatto di un altro, se non quello che deciderete. Se avete difficoltà nella scelta provate a redigere una lista di quelli che vi piacciono di più. Potrete far felici uno o più nonni scegliendo uno dei loro nomi, rendere un tributo a una persona cara che non c’è più oppure a un personaggio della storia o della letteratura che avete amato. E se proprio non riuscite a decidervi potrete affidarvi a un libro dei nomi o aspettare l’evento della nascita per lasciarvi ispirare dal viso del vostro bambino.


Maschio o femmina?
Il significato dei nomi è importante e potrà aiutarvi nella scelta giusta. Vogliamo suggerirvene qualcuno, per lui e per lei: Sofia (di origine greca, significa saggezza); Elisa o Isabella (di origine ebraica entrambi, significano il mio dio è perfezione, pienezza); Elena (dal greco sole, significa splendore); Gaia (di origine latina, significa di umore allegro); Clara (di origine latina, significa luminosa, meritevole); Angelo (di origine greca, significa messaggero di dio); Carlo (di origine germanica, significa forte e valoroso); Leonardo (di origini longobarde significa forte e coraggioso); Antonio ( dal latino Antonius, inestimabile); Mattia (dal latino Mathias, significa dono del Signore); Michele (di origine ebraica, significa potente).

Continua a leggere
Maschio o femmina? Il significato dei nomi per lui e per lei
Torna agli articoli delle altre tematiche